Comune di Cagliari
 Provincia di Cagliari
 Regione Sardegna

 
Vai al Sito dell’ AICC

Associazione Italiana di Cultura Classica

Sezione internazionale
Cambridge
Scuola amica
La ricerca
Piano nazionale
Scuola digitale
Bisogni educativi speciali
 Inclusione scolastica

I Redaettori
Clicca e vai al blog I Redaettori

Blog degli studenti
del Liceo Dettori

TAG:
Ultimo sondaggio:

25 aprile Liberazione

Su 28 de abrili est

Sa Die de sa Sardigna

Festa dei Lavoratori

1° maggio


Informazioni sui
Corsi di Recupero

Il nostro canale video
Tutti i Video sul nostro canale youtube

Chi pubblica nel Sito


Vedi i docenti e non docenti che possono (in quanto vogliono) pubblicare sul sito web del

Liceo Classico Dettori

Registro Alunni e Famiglie
Apri il registro elettronico

Registro on line Docenti
Apri il registro elettronico

Condividi sui social

Aree Riservate Docenti


Accedi

~ Area Riservata Docenti
~ Area Discussioni Docenti

 

 

Icone utili alla navigazione
Dirigente Dirigente Scolastico
Circolari  Circolari
  Amministraz. trasparente
  Albo pretorio (albo on line)
 Altre notizie dalla segreteria
  Orario delle lezioni
  Info sindacali

Informazione amministrativa

La Segreteria pubblica autonomamente nelle sezioni

Circolari
Segreteria
Albo pretorio
Amministrazione
trasparente

Indirizzo email capc03000v@istruzione.it

Discussioni
Questioni, opinioni e problemi scolastici
Questioni, opinioni, problemi

Notizie
Circolari
Studenti
Minitutorial
Mediateca del Dettori
Rapporti scuola famiglia
Liceo Dettori: storia luoghi persone
Commissione Biblioteca
Accounts al sito
Orario segreteria
Orario delle lezioni
Discipline
Scienze
Religione
Storia dell’arte
Filosofia e storia
Educazione fisica
Lingua straniera
Lettere ginnasio
Latino e greco
Matematica
Italiano
Fisica

Docenti
Tutti i docenti
Laboratori attività
Coordinatori didattici
Commissioni di Istituto
Referenti di dipartimento
Elenco docenti per materie



Altre considerazioni sul CLIL


In molti sono rimasti sorpresi, quando il venticinque luglio scorso, il MIUR ha pubblicato le Disposizioni transitorie per l’insegnamento del CLIL(acronimo di Content and Language Integrated Learning) finalizzato all’apprendimento integrato di una disciplina non linguistica in una Lingua straniera nei Licei e nei Tecnici. Nonostante i notevoli ritardi nella formazione dei docenti DNL al metodo CLIL e l’avvicendamento di numerosi Ministri della Pubblica Istruzione, si è ormai sulla linea di partenza.

Molti i cambiamenti avvenuti, da quando la Riforma Gelmini lo aveva previsto e da quando nel dicembre 2010 era apparso il primo bando per il reclutamento e la formazione dei Docenti di materia Non Linguistica (DNL).

Dopo aver scomodato in questi quattro anni, i migliori linguisti e glottologi al mondo, le massime Istituzioni per l’insegnamento della Lingua Inglese (come la British Council) - sponsorizzate ovviamente dal governo britannico - e le storiche accademie per lo studio della Lingua Italiana (come la Crusca), si è aggiustato il tiro.

Così si è scelta una “soluzione soft” che tiene conto delle scarse risorse finanziarie a disposizione del Ministero; delle fragilità della classe docente italiana nella conoscenza di una seconda lingua a livello “intermediate” (intermedio superiore, ossia B2) e delle notorie difficoltà degli studenti italiani della Scuola Secondaria di Secondo Grado a usare una lingua straniera in un contesto di “vita reale”.

Si è abbandonata, allora, la cosiddetta tecnica dell’«immersione», ossia l’insegnamento totale in lingua inglese di una disciplina non linguistica, come le Scienze Motorie, la Storia dell’Arte, il Diritto, le Scienze, la Fisica, la Filosofia, la Matematica, la Storia (tutte le materie linguistiche: italiano, greco, latino sono ovviamente escluse), e si è optato per un max del 50% del monte ore della materia prescelta.

Riguardo alla classe docente, si è dato tempo tre anni agli insegnanti in formazione per raggiungere il C1, equivalente nel Quadro del Riferimento Europeo delle Lingue, a un livello “Advanced”, cioè di piena padronanza della lingua straniera. Ovviamente i diretti interessati sono anche obbligati a conoscere il metodo CLIL che non è l’equivalente di una lezione frontale, ma si avvale delle più innovative tecniche di apprendimento cooperativo, multidisciplinare, multimediale e multiculturale.

Gli aspiranti docenti CLIL, in altre parole sono tenuti a rimettersi a studiare per conseguire i 20 Crediti Formativi Universitari in un Corso Metodologico CLIL e a sperimentare nelle proprie classi la metodologia.

Il Ministero, inoltre dà degli utili suggerimenti a livello didattico su come impartire il CLIL alle classi: consiglia pochi moduli orientati culturalmente alla lingua veicolare prescelta dal Collegio Docenti su segnalazione dei Consigli di Classe. Per esempio, se in Storia si sceglie come argomento la questione dei “diritti umani”, e la lingua straniera è l’inglese, si predisporranno per le lezioni materiali e fonti originali, come la Magna Charta o La dichiarazione dei diritti universali" del ‘48. Se al contrario la lingua veicolare fosse il Francese, si preferirebbe per esempio La dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino del 1789.

Ma sicuramente la primaria raccomandazione proveniente da viale Trastevere alle Istituzioni Scolastiche, ai Direttori degli Uffici Scolastici Provinciali e Regionali è di favorire un clima di sinergia, cooperazione, collaborazione, coprogettazione tra docenti di lingua straniera, assistenti linguistici e docenti DNL, e soprattutto tra Scuole, come per esempio la Rete dei Licei Linguistici. Ognuno con le proprie competenze, esperienze e peculiarità può dare il proprio contributo per arricchire negli alunni le opportunità di “apprendimento” di una seconda lingua e migliorare indirettamente le loro abilità comunicative e accademiche nella lingua madre. Tutto questo senza depauperare il loro il patrimonio linguistico e cognitivo.

Elisabeth Piras Trombi

Vai anche alla pagina:

Discussioni
Opinioni
Problemi
Questioni scolastiche





Tag: opinioni - problemi - questioni scolastiche -






 Scrivi alla Redazione  Versione stampabile  Invia questa pagina