Modalità grafica | Alta leggibilità | Mappa del sito
TAG:
Cagliari Curve epidemiche in Sardegna Dettori Sito Web albo pretorio Latino e Greco Gestione sito web audio documenti del 30 maggio ipertesti Liceo Dettori Blog Liceo Dettori Cagliari su YouTube Accademia belle arti Sassari Beni culturali Mediazione linguistica Musicologia Open day orientamento open day UniversitÓ commissione web Divisioni tra polinomi links Orientamento universitario; unica potenza ennesima di un binomio siti web interessanti sitografia Teorema di Pitagora asse di simmetria Coordinate del Vertice Grafico della parabola Accademia delle belle arti FacoltÓ SCientifiche LIUC LUIC LUISS Orientamento Universitario Policolleg Politecnico Milano Scuola Superiore Sant´Anna Test online UniversitÓ degli Studi di Padova UniversitÓ di Bologna UniversitÓ di pavia 28 aprile 1794 28 aprile 1996 Sa Die de sa Sardigna Nuovi contagi vicini allo zero Videolezioni di matematica Rette perpendicolari Orientameno universitario Scienze della formazione primaria Normale di Pisa Personale docente a tempo indeterminato dal 28 marzo 2020 termine ultimo 21 aprile 2020 Personale ATA dal 1░ aprile 2020 termine ultimo 27 aprile 2020. corso G didattica a distanza Lezione online classe virtuale classe visrtuale Registrazione sezione G Classe IV E Classe V E Docenza a distanza debate Aster Fiera Orientamento Universitario e Professionale orientamento in uscita Professioni infermieristiche LUNEDI´ 3 FEBBRAIO 2020 corsi G^ - F^ IED Istituto Europeo di Design Orientamento uscita Video Arte accelerazione in funzione del tempo asintoti obliqui asintoti orizzontali asintoti verticali Bosa bosaterus donais campo di esistenza da Debate day derivata deu donu di Elenco fisica e concetti di derivata ed integrale fratte funzioni insieme di definizione integrale intersezioni con gli assi cartesiani issu issa donat issus issas donant limiti agli estremi del campo di esistenza nosu donaus pendenza della tangente al grafico posizione razionali studiare

scienze

 

SCIENZE                                                               - docenti -
La riforma della scuola secondaria superiore prevede, a partire dall’anno scolastico 2010/2011, l’introduzione delle Scienze Naturali nella ex quarta ginnasio, ora prima liceo. Il quadro orario prevede, per tutte le classi, un impegno settimanale di sole due ore.

Al termine del percorso liceale lo studente dovrà possedere le conoscenze disciplinari e le metodologie tipiche delle scienze della natura, in particolare delle Scienze della Terra, della Chimica e Biologia. Queste diverse aree disciplinari sono caratterizzate da concetti e da metodi di indagine propri, ma si basano tutte sulla stessa strategia dell’indagine scientifica che fa riferimento anche alla dimensione di “osservazione e sperimentazione”. L’acquisizione di questo metodo, secondo le particolari declinazioni che esso ha nei vari ambiti, unitamente al possesso dei contenuti disciplinari fondamentali, costituisce l’aspetto formativo e orientativo dello apprendimento / insegnamento delle scienze. Questo è il contributo specifico che il sapere scientifico può dare all’acquisizione di “strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà”.

PRIMO BIENNIO

Gli elementi di Scienze della Terra comprendono lo studio della Terra come pianeta all’interno del Sistema solare, i componenti del Sistema solare, i moti dei pianeti e in particolare i moti della Terra (descrizione, durata e conseguenze); nell’ambito delle sfere del geosistema, lo studio dell’idrosfera da un punto di vista fisico, i fenomeni ad essa collegati e le sue trasformazioni.

Gli elementi di Biologia riprendono aspetti di carattere osservativo riferiti ai viventi, in particolare la loro costituzione (la cellula) e le diverse forme con cui essi si manifestano (sistematica).

Gli elementi di Chimica comprendono: l’osservazione e descrizione di fenomeni e di reazioni semplici (il loro riconoscimento e la loro rappresentazione) con riferimento anche ad esempi tratti dalla vita quotidiana; gli stati di aggregazione della materia; il modello particellare della materia; dalla classificazione della materia alle formule chimiche; la mole.

Fatti salvi gli elementi di Scienze della Terra, che andranno affrontati nella prima classe, anche in rapporto interdisciplinare con lo studio della Geografia, i contenuti indicati saranno sviluppati dai docenti secondo le modalità e con l’ordine ritenuti più idonei.


 

SECONDO BIENNIO

Biologia

Si pone l’accento soprattutto sulla complessità dei sistemi e dei fenomeni biologici, sulle relazioni che si stabiliscono tra i componenti di tali sistemi e tra diversi sistemi e sulle basi molecolari dei fenomeni stessi (struttura e funzioni del DNA, sintesi delle proteine, codice genetico). Lo studio riguarda la forma e le funzioni degli organismi (microrganismi, vegetali e animali, uomo compreso), trattandone aspetti anatomici e

fisiologici e, soprattutto con riferimento al corpo umano, ponendo attenzione agli aspetti di educazione alla salute.

Chimica

Si riprende la classificazione dei principali composti inorganici e la relativa nomenclatura. Si introducono lo studio della struttura della materia e i fondamenti della relazione tra struttura e proprietà, gli aspetti quantitativi delle trasformazioni (stechiometria), la struttura atomica e i modelli atomici, il sistema periodico, le proprietà periodiche e i legami chimici. Si introducono i concetti basilari della chimica organica (caratteristiche dell’atomo di carbonio, legami, catene, gruppi funzionali e classi di composti ecc.). Si studiano inoltre gli scambi energetici associati alle trasformazioni chimiche e se ne introducono i fondamenti degli aspetti termodinamici e cinetici, insieme agli equilibri, anche in soluzione (reazioni acido-base e ossidoriduzioni).

Scienze della Terra

Si introducono, soprattutto in connessione con le realtà locali e in modo coordinato con la chimica e la fisica, cenni di mineralogia e di petrologia (le rocce) il terzo anno e lo studio dei fenomeni endogeni (vulcani e sismi) il quarto anno. Questi argomenti sono fondamentali per completare lo studio della litosfera che sarà svolto il quinto anno.


 

QUINTO ANNO

La classe quinta di questo anno è la prima ad essere interessata dalla riforma e quindi dai nuovi programmi, e sarà pertanto necessario monitorare lo svolgimento di questi ultimi in vista dell’Esame di Stato.

Scienze della Terra

Si conclude lo studio del pianeta Terra iniziato il primo anno e proseguito il terzo e quarto anno. Geologia: modelli e strutture della Terra; i tre modelli per spiegare la dinamica della litosfera (Teoria della deriva dei continenti, Teoria dell’espansione dei fondali oceanici, Teoria della tettonica delle placche). L’Atmosfera: caratteristiche fisico-chimiche; i fenomeni atmosferici.

Chimica e Biologia

Durante l’ultimo anno saranno studiate le reazioni chimiche legate al metabolismo e sarà fatta una sintesi dello studio di chimica e biologia svolto negli anni precedenti che lega la chimica agli aspetti fondamentali della vita. Saranno studiate le basi della biochimica e il metabolismo dei principali nutrienti e sarà data una visione di insieme delle biotecnologie.

 

 Torna all’indice dei docenti per materie

 





Tag: dipartimenti -






 Scrivi alla Redazione  Versione stampabile  Invia questa pagina